Il successo di Francesco Gabbani dopo Sanremo

Posted by on Mar 13, 2017 in Uncategorized |

La 67esima edizione del Festival di Sanremo ha incoronato vincitore un giovane artista emergente, che quest’anno ha potuto concorrere tra i “big” grazie alla sua vittoria dell’anno scorso tra le nuove proposte con il brano “Amen”. Si tratta di Francesco Gabbani, che per una volta non sembra essere solo una meteora, il nome che fra qualche anno ricorderemo come “quello che ha vinto Sanremo nel 2017 e poi è sparito”. A provarlo è il fatto che anche a distanza di alcune settimane dalla conclusione della kermesse la sua canzone “Occidentali’s Karma” continua a far discutere, e non solo: con il suo trascinante successo ha fatto impennare anche le vendite di un libro che viene citato nel testo, “La scimmia nuda” di Desmond Morris. Il fatto poi che Gabbani si sia esibito sul palco in un esilarante balletto, affiancato proprio da una scimmia, ha fatto sì che il suo brano spopolasse anche tra i più giovani. Ma cosa può far capire che non si tratta di un fuoco di paglia, e che questo artista ha molta strada ancora da fare? A spiegare le ragioni del solido successo che si prevede per il cantante è il talent scout che l’ha scoperto, Francesco Cattini, capo della International Music and Arts di Carpi che nella sua scuderia di talenti ha molti giovani artisti ma anche vecchie glorie come Franco Battiato. Battiato, per inciso, è una delle dichiarate muse ispiratrici di Gabbani. Cattini racconta come ha conosciuto il neovincitore di Sanremo. Dice di aver iniziato a seguire le sue esibizioni dal vivo su indicazione di Bmg Rights e di aver subito apprezzato il suo stile, Avvertita la chiara influenza della musica di Battiato, in più si vedeva che Gabbani aveva anche qualcosa di suo da dire. Così nacque l’idea di farlo partecipare a Sanremo Giovani, dove la sua canzone “Amen” ha trionfato tra le nuove proposte. Successivamente Gabbani ha partecipato alla composizione della colonna sonora di un film, “Poveri ma ricchi” di Fausto Brizzi con la canzone “Foglie al gelo”. Infine è arrivato il trionfo di Sanremo, di cui Gabbani dice che, pur non sperandoci troppo, aveva sognato. Cattini adesso spiega di voler gestire al meglio l’onda del successo, senza sfruttarla in modo indiscriminato secondo il detto “battere il ferro finché è caldo”. Prova ne è che il disco di Gabbani ancora non è uscito; ma si sta già progettando un tour di almeno trenta date che ha lo scopo di far conoscere meglio questo artista eclettico al grande pubblico. Le date dei concerti dovrebbero partire dal mese di giugno e sono previste delle tappe con biglietti a costi contenuti, per attirare il pubblico di intere famiglie e anche quello dei più giovani. Cattini è molto fiducioso del fatto che la sua nuova stella riuscirà a fare il tutto esaurito, ma ancora di più crede che la sua carriera sia appena agli inizi. Cattini definisce Gabbani, che è originario di Carrara, solido “come il marmo”, e altrettanto solido è il suo progetto artistico. Come a dire: si è fatto conoscere ballando con una scimmia, e adesso può davvero esprimere ciò che più gli sta a cuore attraverso la sua musica. E Battiato, cosa ne pensa di Gabbani che lo venera come un idolo? Pare che a questa domanda abbia semplicemente commentato “Contento lui!”.

Read More

Secondary ticketing: lotta al bagarinaggio on line

Posted by on Mar 1, 2017 in Uncategorized |

Il secondary ticketing è un fenomeno niente affatto nuovo, ma che grazie alla rete internet ha assunto delle dimensioni tali da far preoccupare molti enti legati al mondo della musica, in primis la SIAE, costringendo anche i parlamentari a pensare di emanare delle leggi in proposito. Il secondary ticketing si può definire la versione 2.0 della vecchia pratica del bagarinaggio: negli ultimi tempi si sono verificati dei casi molto eclatanti che hanno risvegliato l’attenzione su questo fenomeno. Che cosa succede? Al giorno d’oggi ormai la prevendita dei biglietti per un concerto si svolge quasi sempre on line, su siti che si occupano di eventi musicali. In genere si tratta di concerti molto attesi, come ad esempio quelli degli U2 e dei Coldplay quando non prevedono che poche tappe in Italia, o una sola addirittura. In sostanza accade che i biglietti in prevendita spariscano alla velocità della luce, senza che i fan abbiano il tempo di acquistarli, salvo poi ricomparire su un altro sito a prezzi esorbitanti. Una degli ultimissimi episodi accaduti in tempi recenti riguarda Lady Gaga. A settembre è previsto un concerto di Lady Gaga a Milano; la prevendita per questo appuntamento molto atteso da tutti i suoi fan italiani si sarebbe dovuta aprire il 9 febbraio, mentre il 13 febbraio sarebbe iniziata la vendita ufficiale. Ma ben prima della data del 9 febbraio, sul sito che si sarebbe dovuto occupare della prevendita, Viagogo, è apparso un annuncio in cui si anticipava la vendita dei biglietti, che però avrebbero avuto un prezzo maggiorato. L’annuncio specificava come già fossero rimasti solo pochi ticket disponibili, ed inoltre invitava a fare una pre registrazione al fine di evitare la fila. A fronte di questo la SIAE si è immediatamente attivata, invitando tutti a non comprare mai biglietti ad un prezzo superiore a quello previsto e a segnalare ogni caso in cui qualcuno proponga l’acquisto di ticket a cifre esorbitanti. Ma, come abbiamo detto, questo non è che l’ultimo caso di una prassi che sembra diventata quasi la norma. Per correre ai ripari nella Legge di Stabilità era stata inserita una norma che prevedeva una multa di ben 180 mila euro per chi si macchiasse del reato di rivendita abusiva di biglietti per concerti a prezzi maggiorati. Questa norma però non è applicabile fino a che non venga emesso un decreto attuativo. Un’altra proposta finalizzata ad arginare il fenomeno viene da un deputato del Movimento 5 Stelle, Sergio Battelli, che ha firmato e depositato una legge intitolata “Disciplina dell’attività di bagarinaggio online”. La legge è stata pubblicata sulla piattaforma LEX, al fine di poter essere passata al vaglio dei lettori, ed è stata commentata dal leader del Movimento, Beppe Grillo, sul suo blog. Grillo ne riassume i punti salienti: non solo si ribadisce la necessità di multare chi si macchi del reato di secondary ticketing con cifre che vanno da 5 mila a 180 mila, ma soprattutto si propone la nominalità dei biglietti. Qualora si venda un biglietto per un concerto, sul ticket devono essere riportati tutti i dati personali dell’acquirente in modo che il biglietto diventi personale. Qualora ad usare il biglietto non sia la stessa persona che l’ha acquistato, questo deve essere immediatamente annullato senza diritto al rimborso. Anche la SIAE sembra appoggiare questa proposta di legge, sperando che si agisca al più presto per arginare un fenomeno che danneggia gravemente il mondo della musica.

Read More

I Concerti in Italia del 2017

Posted by on Feb 27, 2017 in Uncategorized |

Il 2017 sarà sicuramente l’anno dei concerti di musica Rock in Italia, in quanto già sono previste diverse date di alcune tra le rock band più famose al mondo. Già questo anno abbiamo visto come la musica Pop abbia spopolato tra i giovani e i grandi in alcune tra le principali città italiane. I Coldplay, Rihanna i The Cure sono tutti artisti che nel 2016 si sono esibiti (o si esibiranno), attirando migliaia di fan da tutto il Bel Paese.

I Guns N’ Roses e uno loro concerto in Italia è molto quotato, in quanto da diversi anni si esibiscono in tour per l’Europa e nel prossimo sarà possibile vederli in Italia, magari in qualche stadio. Tra le altre cose, essi sono stati recentemente protagonisti di un gioco di slot online (disponibile sul sito www.richslots.it), proprio intitolata Guns N’ Roses.

I Pearl Jam invece hanno disdetto il tour del 2016 e molto probabilmente si riproporranno per il prossimo anno: non sarà difficile aspettarsi una tappa anche in Italia, dato che centinaia di migliaia di fan sono italiani.

Gli U2 invece negli ultimi 3 anni stanno continuando le loro tournée nei palazzetti indoor, ma non sarà difficile aspettarsi anche una loro esibizione presso uno stadio all’aperto, dato il gran numero di fan che li seguono in giro per il mondo.

Gli Aerosmith, che già si sono esibiti a Milano 2 anni fa, ritorneranno nel 2017 con il loro ultimo tour e noi potremo aspettarci un loro spettacolo anche qui in Italia, visto il pienone che hanno fatto nel 2014.

Al Lucca Summer Festival del 2017, per il ventennale, ci saranno tantissimi artisti e probabilmente anche Paul McCartney sarà uno tra questi. Doveva già venire questo anno, ma purtroppo ha disdetto tutto.

Anche i Bon Jovi e i Radiohead potrebbero interessarsi all’Italia nel loro prossimo tour, magari facendo un concerto in uno stadio italiano nel 2017. In particolare i primi hanno di recente pubblicato un album e non resta altro che aspettare l’ufficializzazione del prossimo giro europeo.

Altre due band che hanno fatto la storia negli anni 2000 e fatto sognare tantissimi adolescenti potrebbero tornare in Italia nel 2017: stiamo parlando dei Blink 182 e dei Green Day, i quali stanno preparando delle nuove line-up per dei concerti Rock in giro per il mondo.

I Metallica e gli Avenged Sevenfold sono invece attesissimi nei principali stadi mondiali per dei concerti Metal per presentare dei nuovi album.

Ci sono tante altre band quotatissime per una tappa in Italia e forse anche noi abbiamo esagerato con i nomi. Ci piace sognare e dunque abbiamo tirato un po’ ad indovinare quali saranno le rock band più conosciute al mondo che potrebbero esibirsi in Italia il prossimo anno, a seconda dei loro nuovi album o da quanto tempo non appaiono in pubblico. Alcune di queste band potranno fare i loro concerti soltanto nei luoghi o stadi più grandi, visti le decine, se non centinaia, di migliaia di fan che vorrebbero accaparrarsi un posto per ascoltarle. Anche noi speriamo che tutto ciò non rimanga solo un sogno e che presto tutte le date delle nostre band preferite vengano pubblicate sui siti ufficiali, con tutti i prezzi e i luoghi disponibili. Visto la grande mole di richiesta, consigliamo di comprare il prima possibile i tickets, anche online, dal giorno in cui usciranno.

Read More

Share This

Share this with your friends!