Un anno dopo gli attentati di Parigi riapre il Bataclan con un concerto di Sting

Posted by on Nov 25, 2016 in Uncategorized |

Il 13 novembre del 2015 è stata una data che molto difficilmente la Francia e l’Europa tutta potranno dimenticare. Quella notte una serie di attacchi terroristici insanguinarono la capitale Parigi, provocando decine di vittime e una ferita ardua da rimarginare. Erano le ore 21:25 quando iniziarono le sparatorie: le prime presso due ristoranti, Le Carillon di Rue Albert e Le Petite Cambodge di Rue Bichat. Poco dopo ci fu un’esplosione, causata da un kamikaze, davanti al fast food Quick che si trova vicino allo Stade de France. All’interno dello stadio il Presidente della Repubblica Francese, François Hollande, che stava assistendo alla partita Francia-Svezia, fu fatto evacuare. Intanto proseguivano le sparatorie in altri locali della Città delle Luci: al ristorante La Belle Equipe, vicino Rue de Charonne, presso la caffetteria Comptoir Voltaire e davanti al fast food McDonald. Ma il peggio stava accadendo all’esterno e all’interno del Bataclan, una sala concerti molto famosa e frequentata dove si stava svolgendo il concerto degli Eagles of Death Metal ed erano presenti 1500 persone. Tre terroristi, Ismael Omar Mostefai, Samy Amimour e Foued Mohamed-Aggad, spararono sulla folla al grido di “Allah Akbar”. Il bilancio finale di quella terribile serata di sangue fu di 130 morti e 340 feriti. Tra le vittime c’era anche una giovane ragazza italiana, Valeria Solesin. Ad un anno di distanza da quegli attentati che furono rivendicati dall’ISIS il Bataclan ha deciso di riaprire. Decisione non semplice da prendere e accompagnata da qualche polemica. Ma Jules Frutos, uno dei direttori della sala concerti, ha detto che questo era l’unico modo per lanciare un segnale forte che facesse comprendere come il terrore non può e non deve vincere. Così, la sera del 12 novembre 2016 il Bataclan ha riaperto i battenti accogliendo sul palco un grande artista di levatura internazionale, Sting, che si è rivolto al suo pubblico prima in francese e poi in inglese. Le parole che il cantante ha usato per esordire dono state molto semplici ma incisive: “Stasera abbiamo due compiti: onorare i morti e ricominciare la vita. Non li dimenticheremo”. Ha parlato in francese, poi ha chiesto di osservare un minuto di silenzio in rispetto di quelle 90 persone che proprio all’interno del Bataclan aveva incontrato il loro fatale destino. Dopodichè ha cominciato intonando uno dei suoi cavalli di battaglia più amati, “Fragile”, proseguendo con “Message in a bottle” e tutti i suoi altri successi. Dopo circa un’ora il clima in sale era completamente cambiato, e appariva in tutto e per tutto come quello di qualunque altra sala concerti. Ma all’esterno fiori, bigliettini e candele ricordavano ancora quello che era successo non più tardi di un anno fa: dimenticare e andare avanti non è facile. Lo ha dimostrato anche la decisione della direzione della sala concerti di non ammettere al suo interno gli Eagles of Death Metal, il gruppo che suonava la sera degli attentati. Frutos ha spiegato di aver deciso in questo modo a causa di alcune parole dette in modo avventato ai giornalisti dal leader della band. Jesse Hugues aveva infatti avanzato il sospetto che l’attentato potesse essere stato preparato di comune accordo con il servizio di sicurezza del Bataclan.

Read More

I Concerti in Italia del 2017

Posted by on Nov 15, 2016 in Uncategorized |

Il 2017 sarà sicuramente l’anno dei concerti di musica Rock in Italia, in quanto già sono previste diverse date di alcune tra le rock band più famose al mondo. Già questo anno abbiamo visto come la musica Pop abbia spopolato tra i giovani e i grandi in alcune tra le principali città italiane. I Coldplay, Rihanna i The Cure sono tutti artisti che nel 2016 si sono esibiti (o si esibiranno), attirando migliaia di fan da tutto il Bel Paese.

I Guns N’ Roses e uno loro concerto in Italia è molto quotato, in quanto da diversi anni si esibiscono in tour per l’Europa e nel prossimo sarà possibile vederli in Italia, magari in qualche stadio. Tra le altre cose, essi sono stati recentemente protagonisti di un gioco di slot online (disponibile sul sito www.richslots.it), proprio intitolata Guns N’ Roses.

I Pearl Jam invece hanno disdetto il tour del 2016 e molto probabilmente si riproporranno per il prossimo anno: non sarà difficile aspettarsi una tappa anche in Italia, dato che centinaia di migliaia di fan sono italiani.

Gli U2 invece negli ultimi 3 anni stanno continuando le loro tournée nei palazzetti indoor, ma non sarà difficile aspettarsi anche una loro esibizione presso uno stadio all’aperto, dato il gran numero di fan che li seguono in giro per il mondo.

Gli Aerosmith, che già si sono esibiti a Milano 2 anni fa, ritorneranno nel 2017 con il loro ultimo tour e noi potremo aspettarci un loro spettacolo anche qui in Italia, visto il pienone che hanno fatto nel 2014.

Al Lucca Summer Festival del 2017, per il ventennale, ci saranno tantissimi artisti e probabilmente anche Paul McCartney sarà uno tra questi. Doveva già venire questo anno, ma purtroppo ha disdetto tutto.

Anche i Bon Jovi e i Radiohead potrebbero interessarsi all’Italia nel loro prossimo tour, magari facendo un concerto in uno stadio italiano nel 2017. In particolare i primi hanno di recente pubblicato un album e non resta altro che aspettare l’ufficializzazione del prossimo giro europeo.

Altre due band che hanno fatto la storia negli anni 2000 e fatto sognare tantissimi adolescenti potrebbero tornare in Italia nel 2017: stiamo parlando dei Blink 182 e dei Green Day, i quali stanno preparando delle nuove line-up per dei concerti Rock in giro per il mondo.

I Metallica e gli Avenged Sevenfold sono invece attesissimi nei principali stadi mondiali per dei concerti Metal per presentare dei nuovi album.

Ci sono tante altre band quotatissime per una tappa in Italia e forse anche noi abbiamo esagerato con i nomi. Ci piace sognare e dunque abbiamo tirato un po’ ad indovinare quali saranno le rock band più conosciute al mondo che potrebbero esibirsi in Italia il prossimo anno, a seconda dei loro nuovi album o da quanto tempo non appaiono in pubblico. Alcune di queste band potranno fare i loro concerti soltanto nei luoghi o stadi più grandi, visti le decine, se non centinaia, di migliaia di fan che vorrebbero accaparrarsi un posto per ascoltarle. Anche noi speriamo che tutto ciò non rimanga solo un sogno e che presto tutte le date delle nostre band preferite vengano pubblicate sui siti ufficiali, con tutti i prezzi e i luoghi disponibili. Visto la grande mole di richiesta, consigliamo di comprare il prima possibile i tickets, anche online, dal giorno in cui usciranno.

Read More

Novembre, stagione di concerti

Posted by on Nov 10, 2016 in Uncategorized |

Quando si avvicina l’inverno noi tutti diventiamo un po’ più cupi e tristi e non facciamo altro che bramare il ritorno del sole e della bella stagione. Per fortuna però ci sono alcuni piaceri della vita che si possono assaporare in ogni stagione, e la musica è sicuramente uno di questi. Il mese di novembre 2016 riserva delle bellissime sorprese per gli amanti dei più disparati generi musicali, dal rock al pop, e soprattutto vedono tornare sul palco alcuni dei gruppi e degli artisti più amati di sempre. In particolar modo in Italia ci saranno cinque nomi che si esibiranno in diverse date e che non bisogna assolutamente perdere: quindi è già il momento di correre al botteghino per accaparrarsi un biglietto! Cominciamo con uno dei gruppi di rock prog che hanno fatto letteralmente la storia di questo genere musicale, i King Crimson, che stanno svolgendo un tour mondiale concentrando nel mese di novembre tutte le date italiane. Sono previsti due appuntamenti diversi in ognuna delle città scelta da Robert Fripp e dal resto del gruppo per i loro concerti. I King Crimson saranno a Milano e si esibiranno presso il Teatro degli Arcimboldi il 5 e il 6 novembre; si sposteranno poi a Firenze, al Teatro Verdi,l’8 e il 9 novembre; saranno nella capitale, a Roma, dove suoneranno presso l’Auditorium Conciliazione l’11 e il 12 novembre. Gli ultimi due appuntamenti sono a Torino, al Teatro Colosseo, il 14 e il 15 novembre. Per chi invece preferisce tonalità molto differenti, la calda voce di Norah Jones, che è in tour per presentare il suo nuovo disco “Day Breaks” si potrà ascoltare in due occasioni: l’8 novembre a Milano, presso il Teatro degli Arcimboldi, e il giorno successivo, il 9, a Padova, presso il Gran Teatro Geox. Passiamo ad un gruppo che è rimasto nel cuore dei fan fin dagli esordi e che ormai da decenni cavalca la cresta dell’onda del rock. Parliamo degli Europe, che festeggiano nel 2016 i trent’anni del loro album più famoso, “The Final Countdown”. Le due date previste in Italia sono davvero imperdibili: all’Orion di Ciampino (Roma) il 19 e all’Alcatraz di Milano il 20 novembre. Joey Tempest, front man della band, ha annunciato che in questa speciale occasione canteranno per intero tutti i brani presenti in quell’album, che ha consentito agli Europe di raggiungere la fama internazionale. Inoltre interpreteranno anche altri brani più recenti e addirittura alcuni inediti. Passiamo infine alle date dei concerti di due gruppi contemporanei molto apprezzati tanto dal pubblico che dalla critica per via delle loro sonorità sperimentali: i Placebo e i The Cure. I Placebo festeggiano venti anni di carriera e hanno già affrontato le prime tappe del loro tour che è partito dalla Danimarca e arriva in Italia con un’unica data. Si tratta del 19 novembre, quando Brian Molko e il resto della band si esibiranno al Mediolanum Forum di Milano. I The Cure dovevano avere invece solo tre appuntamenti in Italia, ma vista la grande richiesta da parte dei fan hanno deciso di portarne il numero a 4. Il primo concerto è il 29 ottobre all’Unipol di Bologna; sono poi previste le tappe di Roma (Palalottomatica) il 30 ottobre e di Milano dove il Mediolanum Forum ospiterà la band il 1 e il 2 novembre. Insomma tanti appuntamenti davvero imperdibili per ascoltare buona musica suonata dal vivo da alcuni dei musicisti migliori del panorama mondiale.

Read More

Share This

Share this with your friends!